Contenuto Principale
Amatori Nettuno vince all'ultimo respiro E-mail
Ultime
Scritto da Segreteria   
Giovedì 13 Febbraio 2020 10:50

L’”Occone” continua a essere un fortino inespugnabile per il Deportivo Turritano. La capolista non perde l’occasione di ribadire che non ha nessuna intenzione di mollare lo scettro e contro un avversario tutt’altro che semplice, l’Atletico Ploaghe, lo supera 3-0 (Pianti, Pisu e Delogu) e si mantiene a + 3 sulla Cannedu Ittiri.

Contro la vera sorpresa del campionato, i Buccigrossi di mister Dettori, Antonio Biddau e compagni non brillano anche per merito degli avversari che giocano a viso aperto. La sesta rete nel torneo di Angelo Fattacciu regala tre punti d’oro agli ittiresi, che restano in scia Depor, e tanti rimpianti ai Bucci che ora sanno di potersela giocare alla pari con tutti. In casa della Free Time, la Don Bosco Nulvi chiude il match già nel primo tempo.

Dopo dieci minuti, è già avanti 2-0 (Domenico Biddau dopo 24’’ e Francesco Tedde), la Free Time la riapre al 25’ con Antonio Satta ma arriva subito la mazzata firmata Luca Satta e il definitivo 4-1 di Pietro Fois. Vetta distante 10 punti per i ragazzi di mister Solinas, ma paradossalmente è più vicina la zona retrocessione (5 punti).

E qui si apre un altro capitolo, quello di un campionato che continua a essere sempre più avvincente. L’altalena delle posizioni, infatti, è sempre in movimento. Questa settimana lo strappo arriva dai Supporters Rossoblù Ardara e Amatori Nettuno. Gli ardaresi sono bravi e fortunati nell’espugnare il comunale n. 3 dell’Athletico Porto Torres. Dopo una gara molto equilibrata, a 5’ dalla fine è Giovanni Elia Medde, 7° sigillo in campionato, a spezzare il risultato e imporre una rincorsa ai padroni di casa che sbattono sul palo e restano all’ultimo posto in classifica.

Gli algheresi e l’FC San Giovanni sono protagonisti di una gara spettacolare, decisa al 4° di recupero con il 4-3 di Alessandro Fiori che ha fatto esplodere di gioia i padroni di casa. Una partita vietata ai deboli di cuore: ospiti in vantaggio con Antonio Magnini, poi tris algherese di Marco Dore, Giuliano Lobrano e Andrea Carboni. Ma l’FC San Giovanni prima accorcia con Matteo Cabras e poi, a tempo ormai scaduto, pareggia con Cuccureddu. Finita? Neanche per sogno. Il gol di Fiori, un minuto dopo, manda in paradiso gli Amatori Nettuno e lascia l’amaro in bocca ai ragazzi del presidente Sebastiano Sanna, a cui il punticino avrebbe consentito l’aggancio all’Atletico Ploaghe.

Ultimo, ma non meno importante, l’affermazione del Santa Maria di Tergu sull’English Centre Utd. I gol di Manca, Dessì e Capula rilanciano le ambizioni di salvezza di Pravatà e soci, mentre non bastano Movilli e Giangia Dore (8° centro stagionale) per far stare tranquilli i ragazzi di Paul Rogerson, ora a 2 punti dalla zona rossa della classifica.