Contenuto Principale
Dimonios, partenza vincente
Ultime
Scritto da Segreteria   
Mercoledì 06 Giugno 2018 08:46

Al campo 1 del Borgo degli Ulivi si incontrano le due finaliste della prima edizione del “Summer Cup”, i Dimonios (nella foto a sinistra), vincitori, ed i CC. Sassari (in basso). Qualche defezione nei Dimonios per via della missione in Afghanistan ancora in atto e l’imminente ricorrenza del “2 giugno, festa della Repubblica”.

I campioni in carica dimostrano comunque di essere sempre allenati ed avere una qualità invidiabile. I Dimonios sciorinano trame di gioco palla a terra e la loro padronanza li porta in vantaggio dopo un quarto d’ora (poco prima una traversa colpita a botta sicura da Ninaldeddu da tre metri che trova la deviazione antiestetica del portiere ma efficace), approfittando comunque di una leggerezza difensiva dei CC Sassari, fattisi trovare colpevolmente sbilanciati: manco a dirlo, è Ninaldeddu che ci mette il fisico col roccioso centrale dei CC., tiene botta, vince il contrasto, punta il portiere ed anziché tirare, serve un assist “cioccolatino” al compagno con la 11, Mura, che appoggia semplicemente in rete libero da ogni marcatura.

I CC. tengono ma senza affondare, provando a sfondare il muro difensivo dei Dimonios che, senza particolari affanni, protegge il portiere Cherchi. Primo tempo Dimonios 1 CC. Sassari 0. Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, seppure i CC. sembrano trovare più feeling fra i reparti, costruendo finalmente trame concrete, seppure ancora sterili all’atto della conclusione in porta: di contro, i Dimonios concludono di più a rete e spesso sono insidiosi. 

A metà del 2° tempo, dalla fascia sinistra, d’improvviso un lampo!! Il n.18 dei CC. Sassari Delogu, posizionato nei pressi della linea laterale, altezza panchine, s’inventa una parabola degna del goal di Shevchenko a Buffon in un Milan-Juve di tanti anni fa (a fascia opposta) il cui effetto è lo stesso: il bravo Cherchi vola ma la palla si insacca nel set opposto!!! Sul pari, le due squadre rallentano un attimo anche se poi i Dimonios approfittano della superiorità numerica temporanea per un “cartellino azzurro” comminato al n.23 dei CC. Sassari costruendo un azione prolungata che alla fine porta il n.11 Mura a servire lui stavolta un assist simile a quello ricevuto nel primo tempo, ancora una volta appoggiato in rete con semplicità dal compagno con la 3, Decherchi. Da registrare nel frattempo solo una traversa del n.5 dei CC. Sassari, Maniglio, a portiere battuto e che avrebbe potuto anche meritare miglior fortuna. Finisce così, 2-1 per i Dimonios e con gli abbracci fra tutti i partecipanti all’incontro.